Quando si invia un file di stampa alla propria tipografia on line, è fondamentale definire correttamente il metodo di colore affinché il progetto venga stampato perfettamente. Per tutti i grafici, quindi, è essenziale conoscere la differenza tra i colori RGB, CMYK e Pantone.

Infatti, quando cominciate la creazione di una grafica è indispensabile regolare precisamente il piano di lavoro. Il metodo di colore rientra tra i parametri da stabilire già in questo momento. Per sapere tutto sulla preparazione di un file per la stampa, consultate questo nostro articolo: Preparare i file prima della stampa.

PERCHÉ SCEGLIERE IL METODO DI COLORE CMYK?

Il CMYK corrisponde ai colori Ciano, Magenta, Giallo e Nero. Questo metodo è molto completo grazie ai tre colori primari: ciano, magenta e giallo. Sui programmi di creazione grafica, a volte, bisogna regolarli manualmente e, altre volte, la scelta è fatta automaticamente. Quando si carica un’immagine su Photoshop, per esempio, quest’ultima viene convertita di default in CMYK.

PERCHÉ UTILIZZARE IL METODO RGB?

Il metodo RGB corrisponde ai colori Rosso, Verde e Blu. Si tratta del sistema utilizzato per gli schermi dei computer. Infatti, è utilizzato per il web e non si adatta alla stampa offset e digitale. I colori visualizzati su uno schermo non avranno lo stesso risultato una volta stampati sul supporto cartaceo. Il suo vantaggio è che può essere utilizzato per creare delle tonalità molto vivaci perché può beneficiare della luce dello schermo.

PERCHÈ UTILIZZARE IL PANTONE?

Pantone è la massima referenza in termini di tonalità di colori. Il metodo Pantone è universalmente utilizzato nel campo della tipografia e della concezione grafica. Pantone propone più di 1100 colori con una rispettiva referenza. Non è sempre facile riprodurre i colori Pantone in CMYK. Infatti, questi sono ottenuti utilizzando 15 pigmenti di base. Mescolando una certa quantità di pigmenti con una certa quantità di altri pigmenti otteniamo un colore Pantone. Come si può immaginare, le combinazioni possibili sono tantissime.

QUALE METODO UTILIZZARE NEL SETTORE DELLA STAMPA?

L’utilizzo del CMYK è fondamentale per ottenere dei supporti stampati di alta qualità. Questo metodo non riesce a riprodurre tutte le varianti di colore possibili con il sistema RGB ma permette una stampa perfetta e di alta gamma.